iscriviti
Error
×
Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali - Privacy Policy
iscriviti
Error
Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali - Privacy Policy
iscriviti
Error
Cucina D’AUTUNNO
Cucina D’AUTUNNO
Equilibra propone due ricette davvero singolari, che oltre a deliziare il palato, vengono incontro alle esigenze di prevenzione, benessere e salute che la stagione e i primi freddi impongono
Non è facile tornare dalle ferie e dopo il profluvio di frutta e verdura dell’estate, dire addio ad anguria, meloni, pesche, susine, albicocche. Abbandonati i pranzi e le cene a base di insalate, prosciutto e fichi, roastbeef, insalate di riso e piatti freddi, servono cibi in grado di dare energia per poter affrontare gli impegni di scuola e lavoro. Via libera quindi a menù più costruiti che però non vadano ad appesantire il fegato e siano salutari. In questa direzione vi proponiamo due ricette davvero singolari, che oltre a deliziare il palato, vengono incontro alle esigenze di prevenzione, benessere e salute che la stagione e i primi freddi impongono.

INSALATA RUSSA SPECIAL

Un piatto ricco di tutti i colori delle verdure, dei cereali e dei legumi, che assume una nuova personalità light, grazie ad una sorprendente salsa alternativa alla maionese. 

Ingredienti per 4 persone:
160 g di patate,
200 g di carote,
200 g di sedano,
240 g di piselli precotti,
240 g di mais precotto,
240 g di lenticchie precotte,
4 uova sode,
4 acciughe dissalate,
Sale, q.b.

Per la salsa:
240 g di yogurt greco magro,
3 tuorli sodi,
80 g di avocado a cubetti,
1 cucchiaio colmo di senape

Lavate e mondate le patate, le carote e il sedano e ricavate da ciascun vegetale dei cubetti di circa 1x1 cm. A questo punto, abbiate cura di cuocere tutte le verdure per l’insalata russa separatamente: i cubetti di patate bolliti in acqua ben salata e il sedano bollito con aggiunta di succo di limone nell’acqua di cottura. Per le carote, il consiglio è di bollirle intere in acqua con l’aggiunta di un cucchiaio di sale e uno di zucchero, per poi tagliarle a cubetti, una volta raffreddate. Ricordate inoltre di far cuocere le verdure al punto giusto, senza eccedere, facendole restare compatte e sode all’assaggio. Una volta pronte, scolatele e riponetele in vassoi separati a raffreddare. Nel frattempo, in una ciotola capiente, mescolate i piselli, il mais e le lenticchie (freddi o a temperatura ambiente), iniziando la composizione dell’insalata. Abbiate cura che le verdure cubettate si siano ben raffreddate prima di aggiungerle al mix di legumi e cereali. A questo punto, procedete con la realizzazione della salsa allo yogurt, riponendo tutti gli ingredienti in un recipiente e frullando il tutto a immersione per pochi secondi. Continuate mescolando le verdure con la salsa ottenuta, proprio come si trattasse di una classica insalata russa. Servite l’insalata “special” al piatto, accompagnandola con spicchi di uova sode e acciughe dissalate.

TORTA DI RICOTTA E FRUTTI DI BOSCO AL PROFUMO D’ALLORO

Il dessert ideale per sfruttare tutto il buono di un latticino fresco abbinandolo ai frutti di bosco, ricchi di antiossidanti

Ingredienti:
500 g di ricotta vaccina,
90 g di zucchero,
Scorza di limone grattugiata
3 uova intere,
2 cucchiai di semolino,
5 g di lievito per dolci,
150 g di mirtilli e lamponi freschi,
20-25 foglie di alloro,
Burro, q.b.

Setacciate la ricotta per renderla di consistenza fine. Riunitela all’interno di una ciotola e mescolatela allo zucchero, il semolino, il lievito e la scorza di limone grattugiata. In seguito, sbattete le uova e unitele al composto delicatamente. Prendete una piccola teglia (del diametro di 16 cm circa) e imburratela in modo omogeneo. In seguito, sistemate le foglie di alloro a rivestire ugualmente fondo e bordi della teglia. Versate all’interno dello stampo pronto il composto di ricotta avendo cura che sia ben livellato. A questo punto, inserite i mirtilli e i lamponi freschi interi all’interno del composto di ricotta ancora crudo. Cuocete la torta di ricotta in forno preriscaldato a 145°C per circa 30 minuti, finché la superficie non sarà ben dorata e la consistenza non sarà divenuta compatta. Sfornate il dolce e lasciatelo riposare prima di sformarlo. Eliminate le foglie di alloro e servite il dolce a fette (sarà ottimo anche freddo).
Fabio Campoli
Condividi sui Social

UNA PICCOLA GRANDE STORIA CHE CI INSEGNA UN TERMINE MERAVIGLIOSO: RISPETTO

Dalla Toscana, al Lazio, dalla Campania fino alla Sicilia, questa estate l’Italia è andata letteralmente in fiamme. Nel cielo si vedevano, un po’ ovunque, gli equipaggi di Canadair ed elicotteri della flotta aerea dello Stato, coordinati dal Dipartimento della Protezione civile a supporto delle operazioni svolte dalle squadre di terra dei pompieri

Continua a leggere

TOP