iscriviti
Error
×
Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali - Privacy Policy
iscriviti
Error
Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali - Privacy Policy
iscriviti
Error
IL TRUCCO c’è ma non si vede
IL TRUCCO c’è ma non si vede
Scopri i consigli per cambiare il proprio aspetto solo con il make-up
Un naso aquilino o a patata. Le labbra sottili, il viso quadrato, troppo lungo o tondo, alzi la mano chi non si riconosce almeno un difetto! Ci vorrebbe la bacchetta magica o forse solo l’intervento di un buon chirurgo plastico! Se ti è capitato di pensarlo leggi attentamente questo articolo perché non puoi nemmeno immaginare quanto sia possibile cambiare il proprio aspetto solo con il make-up. Ben lo sanno i truccatori che quotidianamente intervengono sulle star, proprio quelle che hai sempre giudicato così belle da togliere il fiato. Ebbene anche per loro il trucco c’è e noi te lo sveliamo.

OVALE PERFETTO

Non esageriamo e poi chi l’ha detto che sia la forma ideale? Ci sono donne bellissime la cui forma del viso è tutt’altro che entro i canoni classici. In ogni caso però possiamo, grazie alla base del trucco, intervenire sui difetti più comuni cercando di minimizzarli, ecco come:
  • Viso troppo lungo – per accorciarlo applica un po’ di fard scuro sul mento e sfumalo poi con cura verso l’esterno, fino a risalire ai lati delle guance.
  • Viso troppo tondo – in questo caso applica il solito fard scuro sotto gli zigomi e ai lati del viso, sfumando bene con il pennellone. Concludi con un velo di cipria trasparente.
  • Viso quadrato – in questo caso devi puntare sulla pettinatura che deve essere raccolta e sulla bocca che deve essere valorizzata. Poi con il fard scuro minimizza un po’ la mascella volitiva.

LABBRA IRRESISTIBILI

Magari come quelle di Angelina Jolie ma come si fa, quando invece le nostre sono sottili come piccole parentesi curve? Per ingrandirle, comincia delineandone i contorni con una matita di una tonalità leggermente più scura rispetto al rossetto che normalmente usi e bada di stare leggermente al di sopra della linea naturale della bocca. A questo punto, con il pennellino, passa a stendere il colore (scegli di preferenza una tinta decisa ma luminosa). Tocco finale un velo di gloss rimpolpante per rendere le labbra più carnose. Se invece le tue labbra sono naturalmente troppo pronunciate evita i gloss lucidi e scegli l’effetto mat optando per colori scuri, come i bordeaux, i mattone scuro o i nuovissimi viola che assottigliano.

SOPRACCIGLIA

Pare incredibile invece proprio le sopracciglia possono contribuire a dare un’espressione diversa al tuo viso. L’importante è innanzitutto che non siano incolte. Obbligatorio quindi depilarle, almeno una volta ogni venti giorni, ma quale forma scegliere? Non affidarti alla moda del momento, al contrario, esamina la forma del tuo viso e scegli in base a questo l’arcata che fa per te.
  • Viso ovale – Nel tuo caso devi dividere le sopracciglia alla radice, togliendo i peletti che crescono dove finisce l’attaccatura del naso.
  • Viso allungato – Vuoi riequilibrare le proporzioni? Depila le sopracciglia in modo da allungarle verso le tempie.
  • Viso quadrato – Se ti piacciono le sopracciglia folte te le puoi permettere, togli soltanto i peletti sottili che crescono sulle palpebre per rendere più pulito lo sguardo.
  • Viso triangolare – Copia dalle dive degli anni ’30 e regalati delle sopracciglia ad ala di gabbiano, sottili e con l’angolo rialzato.

  • Il segreto per depilarle alla perfezione? Per rendere l’operazione indolore ed evitare che la zona sanguini, prima passavi un cubetto di ghiaccio. Inizia quindi a ripulire le palpebre tra l’occhio e il sopracciglio, sfumando poi a seconda della forma che intendi ottenere. Ricorda invece di non levare i peli nella parte superiore delle sopracciglia, in caso contrario daresti loro una forma ad arco cadente che non dona allo sguardo.

DEDICATO A CHI HA NASO

Diciamolo subito i nasi tutti perfettini e a virgola possono essere un po’ impersonali però quelli aquilini, troppo pronunciati o con la gobba sono un po’ ingombranti da sfoggiare. La buona notizia è che mascherarli con il trucco è tutto sommato semplice e i risultati possono essere sorprendenti. All’uopo servono due correttori a lunga tenuta uno molto chiaro e l’altro decisamente più scuro. Quest’ultimo serve per minimizzare l’eventuale gobba e renderla meno evidente. È utilissimo anche per scurire la punta di un naso un po’ troppo a patata. Il correttore chiaro invece va steso sulla parte esterna del naso e nella parte alta, tra le sopracciglia. Al termine uniforma il tutto con un po’ di fondotinta e fissa con della cipria trasparente.

SGUARDO STANCO

Hai fatto le ore piccole oppure di natura hai le occhiaie scure che rendono il tuo sguardo un po’ segnato? Un correttore specifico, meglio se leggermente aranciato, può fare miracoli. Ce ne sono di splendidi persino a prova di lacrime e stropicciamento in grado di garantire una lunghissima tenuta. Applicalo picchiettando con i polpastrelli, senza tirare e fissa con un velo di cipria in polvere trasparente. Per occhi troppo vicini intervieni invece con un ombretto chiaro che stenderai nell’angolo interno dell’occhio e uno più scuro che sfumerai verso l’esterno della palpebra.

IL NOSTRI CONSIGLI

  • Fondotinta idratazione immediata ha una texture straordinaria che assicura un risultato uniforme con un finish leggero e luminoso
  • Precious powder è una cipria finissima e assolutamente trasparente che fissa il trucco senza appesantire
  • Polvere viso illuminante Una combinazione di colori, utilizzabili da soli oppure insieme, in un unico fondello che possono adattarsi ai diversi tipi di pelle
  • Mascara Allungante aderisce perfettamente alle ciglia definendole e allungandole con un’azione filmogena
Maria Zuccarelli
Condividi sui Social

UNA PICCOLA GRANDE STORIA CHE CI INSEGNA UN TERMINE MERAVIGLIOSO: RISPETTO

Dalla Toscana, al Lazio, dalla Campania fino alla Sicilia, questa estate l’Italia è andata letteralmente in fiamme. Nel cielo si vedevano, un po’ ovunque, gli equipaggi di Canadair ed elicotteri della flotta aerea dello Stato, coordinati dal Dipartimento della Protezione civile a supporto delle operazioni svolte dalle squadre di terra dei pompieri

Continua a leggere

TOP