iscriviti
Error
×
Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali - Privacy Policy
iscriviti
Error
Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali - Privacy Policy
iscriviti
Error
MALDIVE LA LUCE AZZURRA DELL’ABISSO
MALDIVE LA LUCE AZZURRA DELL’ABISSO
CON LE LORO SPIAGGE DI SABBIA FINISSIMA E LE ACQUE CRISTALLINE SONO META IDEALE PER CHI AMA IMMERGERSI NELLA NATURA E NEL MARE. ANCHE D’INVERNO
Dimenticate scarpe e cellulare. Benvenuti nelle isole dell’amore. Dove l’Eden si tinge di blu e lo sguardo si perde nell’orizzonte infinito. Se si provasse a chiedere un po’ in giro, quale sia una delle destinazioni più ambite, è quasi certo che le Maldive siano l’unica costante nella lista delle mete imperdibili e sognate: una sorta di punto fermo che orienta la scelta dei viaggiatori che, prima o poi, cederanno al fascino di questi paradisi sospesi nello spazio e nel tempo, in una cornice lussuosa, dove lo scorrere del tempo viene definito dal rumone del mare, dal girovagare del sole e dal canto degli uccelli che si nascondono fra le palme. Eppure si tratta di un sogno piuttosto recente poiché da soltanto una cinquantina d’anni l’arcipelago maldiviano è aperto al turismo di massa. Il primo resort venne aperto su un atollo vicino a Malé. Era il 1972 e da allora molto è cambiato: oggi le Maldive sono perfettamente attrezzate per accogliere al meglio i turisti di tutto il mondo, seppure la stragrande maggioranza delle isole sia ancora sconosciuta all’uomo.

UN PARADISO TERRESTRE 
L’arcipelago è composto da quasi 1.200 isole. Si trovano nell’Oceano Indiano, al largo della costa indiana e a ovest dello Sri Lanka e il popolo è un misto di etnie del continente asiatico, indiani, cingalesi, africani e arabi. La capitale è Malè, grande tre chilometri quadrati: un brulicante alveare di negozi, localini, moschee, giardini e mercati. Solitamente i turisti non vi si soffermano più dello stretto necessario, una sosta che dall’aeroporto internazionale conduce al porto, dove è possibile prendere una barca veloce o un idrovolante verso il proprio atollo. Una volta giunti nel proprio personale paradiso, ci si può finalmente mettere comodi, spegnere i cellulare e regolare l’orologio biologico su quello della natura. È una vacanza senza fronzoli, pur essendo fra le più eleganti: nonostante l’atmosfera esclusiva e intima, non servono tacchi o scarpe, è la sabbia il tappeto su cui camminare. Fresca, friabile, morbida e vellutata, non sembra, ma è il riparo di migliaia di piccoli paguri e granchietti che escono dalle acque per nascondersi tra i granelli.

UN MARE DI RELAX, MA ANCHE TANTO DIVERTIMENTO 
Difficile dire quale sia l’isola più bella: il paesaggio è da sogno un po’ dappertutto. A fare la differenza sono le infrastrutture, da scegliere accuratamente in base agli sport praticati, a Maayafushi lla voglia di privacy o socializzazione, allo spirito più o meno internazionale e alla qualità dei centri benessere. Le Maldive, infatti, sono un luogo di pace che riesce a far rallentare anche gli stacanovisti più incalliti: le albe e i tramonti sembrano dipinti su tela, con colori caldi che si tuffano nel mare increspato della sera, oppure il lento danzare dei pesci colorati che accompagnano le nuotate e le immersioni, sono un toccasana contro lo stress. Ma anche le persone più dinamiche possono trovare l’angolo di paradiso adatto a loro: è indubbio che sia una vacanza completamente diversa, ma questo non significa che le Maldive non offrano molte attività: il mare ovviamente rappresenta l’attrazione principale, dal momento che è uno degli acquari naturali più ricchi e vari al mondo. Ogni giorno, semplicemente tuffandosi nelle acque cristalline, è possibile vedere una moltituidine di pesci che si fatica a immaginare: tartarughe, delifini, squali nutrice e dalla pinna bianca, razze, mante, pesci pagliaccio, murene, barracuda, coralli e anemoni e, per i più fortunati, l’emozionante incontro con lo squalo balena. È un mondo variopinto che accoglie nella sua pienezza: non è raro infatti che molte persone scelgano di prendere qui i brevetti per le immersioni. Anche se non è necessario avere le bombole per scoprire il mondo subacqueo delle Maldive, bastano anche un boccaglio e una maschera, magari delle pinne, per ammirare, anche sotto il filo dell’acqua, la vivace vita marina.
Le Maldive poi sono il luogo perfetto per riavvicinarsi alla natura e agli sport in ogni sua forma: l’immensa distesa d’acqua permette infatti di sbizzarrirsi sulla canoa, sul surf, sulla moto d’acqua, per non parlare delle partite a beach volley o a calcio sulla spiaggia. 
È importante capire che le Maldive sono la meta prediletta per le coppie in viaggio di nozze, ma non solo perché è possibile rilassarsici: sono isole amene, che offrono divertimenti e escursioni a seconda delle esigenze e del resort scelto.
UN VIAGGIO SU MISURA 
Sono diverse le soluzioni per ogni viaggiatore, dai resort più esclusivi ai club che pongono il divertimento al centro della vacanza. 
Il Gruppo Alpitour vola a Malè con voli Neos da Milano Malpensa: sulla tratta sarà operativo anche il Boing 787 Dreamliner. 
Alpitour questo inverno inaugura il nuovo AlpiClub Sandies Bathala, nell’atollo di Ari Nord. Il resort, completamente rinnovato in chiave raffinata ed elegante si trova su un’isola rinomata per la bellezza e la ricchezza della barriera corallina e dei fondali circostanti. Avrà 49 beach bungalow e 24 water bungalow e l’offerta gastronomica rende omaggio alla splendida location del resort: pesce alla griglia, show cooking e serate a tema. Bravo Club propone il Bravo Alimathà, nell’atollo di Vaavu: il villaggio è piccolo ed accogliente, un luogo perfetto per rilassarsi e divertirsi insieme all’animazione. Il Kudafushi Resort & Spa di Viaggidea è un elegante eco-resort situato nell’atollo di Raa, fra i più incontaminati dell’arcipelago. Apprezzato per lo stile moderno ed essenziale, i materiali naturali e il servizio impeccabile che conferma uno standard qualitativo eccellente, è un intimo boutique hotel perfettamente integrato nella natura. Il SeaClub Maayafushidi Francorosso, dall’ambiente curato, è caratterizzato da una affascinante lingua di sabbia che si protende nella calda laguna. Press Tours propone invece il Barefoot Eco Hotel, nell’atollo di Haa Dhaalu, un resort che segue i principi dell’ecoturismo e con personale italiano. 
www.alpitour.it
Condividi sui Social

LA SOLITUDINE

Ognuno sta sul cuor della terra trafitto da un raggio di sole, ed è subito sera.
Chi di noi non ricorda la poesia di S. Quasimodo studiata a scuola e forse, allora, non del tutto capita?

Continua a leggere

TOP