iscriviti
Error
×
Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali - Privacy Policy
iscriviti
Error
Ho letto e autorizzo il trattamento dei miei dati personali - Privacy Policy
iscriviti
Error

SPORT E TEMPO LIBERO

BENESSERE & SPORT

I più recenti studi scientifici dimostrano che la sedentarietà è un fattore di rischio pericoloso quasi come il fumo. L’attività fisica, oltre a bruciare grassi e tossine in eccesso, ha inoltre un’importantissima funzione ricreativa e di scarico delle tensioni accumulate: è infatti dimostrato che l’attività muscolare intensa stimola la produzione di endorfine e di serotonina, sostanze in grado di elevare il nostro tono energetico e di migliorare l’umore. Per questo motivo occorre scegliere uno sport che ci piaccia veramente, praticandolo con costanza come se fosse un rimedio prescritto dal nostro medico. La migliore scelta cadrebbe sullo Yoga, dove allungamento muscolare, massaggio interno degli organi, respirazione e meditazione sono ottimizzati attraverso una esperienza millenaria. Vediamo ora le indicazioni delle principali attività sportive:

NUOTO: praticato singolarmente o in associazione all’aquagym, costituisce l’attività più indicata per lo sviluppo armonioso del corpo, con il grande vantaggio di migliorare la circolazione venosa e linfatica e combattere efficacemente la cellulite. Attività sportiva praticamente senza controindicazioni, può essere praticata a tutte le età, anche da chi è obeso o ha problemi alla schiena (nell’acqua si lavora in assenza di peso, senza il pericolo di sovraccaricare le articolazioni e senza il rischio di cadute).

DANZA: per chi non rinuncia al divertimento va benissimo la danza, dalla classica a quella swing e latinoamericana. È un’ottima attività aerobica, aiuta a socializzare con ottimi riflessi sul carattere e sul tono dell’umore. Non ha particolari controindicazioni e può essere praticata, anche in età avanzata.

JOGGING: correre a piedi sviluppa la capacità cardiorespiratoria e la resistenza, l’importante è non esagerare. Coloro che hanno problemi alle ginocchia o alle anche dovrebbero prediligere il nuoto, per evitare i ripetuti microtraumi sulle articolazioni che si verificano durante la corsa.

TENNIS: appassionante ed ottimo per scaricare la rabbia colpendo la pallina, è però uno sport asimmetrico e andrebbe integrato con un’attività di palestra.

CICLISMO: molto piacevole, sviluppa però soprattutto le gambe e dovrebbe essere integrato con un’attività formativa per la parte superiore del corpo.

SCI: sviluppa prevalentemente le gambe ma ci pone a contatto con l’aria pura della montagna, cosa di notevole importanza nel mondo odierno superinquinato.

GOLF: ottimo per coloro che non tollerano sforzi eccessivi, permette di bruciare i grassi con lunghe camminate. Interessante a tutte le età, necessita di molto tempo libero.

CALCIO: molto appassionante e seguito, permette di scaricare ottimamente le tensioni  e l’aggressività, è però piuttosto traumatico e l’infortunio è frequente.

PALLAVOLO: sport di grande agonismo, un po’ traumatico per le dita delle mani e le caviglie.

GINNASTICA AEROBICA: ottima se fatta nella giusta misura, senza esagerare se si ha una certa età o se si è senza allenamento.

BODYBUILDING: fatta sotto una guida attenta di un esperto personal trainer migliora l’osteoporosi e a volte ci aiuta a risolvere complessi d’inferiorità per eccessiva magrezza. Attenzione a non esagerare, perché i muscoli si ingrossano perdendo elasticità, le articolazioni e i tendini sono soggetti a sovraccarichi; da evitare poi l’assunzione di “pappette” varie di dubbia provenienza ed i pericolosissimi e vietati ormoni anabolizzanti.

ARTI MARZIALI:  adatte a chi  intende lo sport come sfogo delle tensioni, con allenamenti intensi nei quali si esaltano non solo la potenza e l’agilità ma anche l’autocontrollo. Non adatte a persone avanti con l’età, le arti marziali praticate con assiduità sono un ottimo antidoto contro le nostre insicurezze e i complessi d’inferiorità.

Suggerimenti particolari per le donne : poiché la donna tende ad essere maggiormente voluminosa dalla vita in giù, un po’ di bodybuilding su spalle e torace aiuterebbe a riempire la parte alta del corpo, mentre sulle gambe sarebbe sufficiente un’attività di tonificazione come scatti e slanci o meglio ancora nuoto e acquagym, che, come appena detto,  aiuterebbero la circolazione venosa e linfatica snellendo caviglie e polpacci e riducendo gli accumuli adiposi.

LE REGOLE PER UN “CORRETTO STILE DI VITA”

·         Curare l’alimentazione, che è la prima causa di malattia.

·         Combattere lo stress regolando i ritmi di lavoro su livelli accettabili

·         Ricercare la massima serenità in ogni momento

·         Praticare quotidianamente una attività di allungamento muscolare per mantenere l’elasticità e l’agilità

·         Praticare con costanza una attività sportiva che ci piaccia

·         Cercare il più possibile il contatto con la natura e con l’aria aperta

·         Svegliarsi presto al mattino ed andare a dormire non troppo tardi alla sera

·         Mantenere dei ritmi di vita regolari per non alterare i bioritmi del corpo

·         Cercare di prevenire le malattie con controlli medici regolari

·         Evitare l’abuso di farmaci e curarsi, quando è possibile, con un’alimentazione specifica e rimedi naturali

TOP